66/5

Rinvii ad angolo

Sono rinvii ad angolo con ingranaggi conici adatti alla trasmissione di movimenti rotatori tra due alberi disposti perpendicolarmente.

• Sono realizzati nei rapporti di riduzione: 1:1 - 1:2 in riduzione (standard) - 2:1 in moltiplica (a richiesta sulle versioni A-B-C,
non disponibile nella versione D)
• Corpo in alluminio, anodizzato, alberi in acciaio inox AISI 303
• Il movimento è su cuscinetti a sfere a tenuta stagna. Minimo il gioco angolare, minimo il gioco assiale
• Gli ingranaggi conici sono in acciaio, con indurimento superficiale anti-usura. Tolleranze del gioco tra gli ingranaggi 0,1° a 0,75°
• Carico radiale 25 kg -  carico assiale 2,5 kg
• Modelli:
Versione A con 2 uscite
Versione B con 3 uscite o 
Versione C 
con 3 uscite con rotazione contraria
Versione D con 3 uscite, 2 ad albero cavo
Versione E con 4 uscite
• Alberi di uscita: maschio / femmina Ø10 
(vedi sezione "Dimensioni di ingombro")
• 2 uscite peso gr. 300; 3 uscite peso gr. 400

➤ Disponibili a richiesta:
• Alberi di uscita maschio Ø14 / femmina Ø12 - Ø14
• Versione con corpo in inox AISI 303
• Modelli con ingranaggi conici a dentatura spiroidale nelle versioni
  
A-B-C-D-Erapporto 1/1. I rinvii spiroidali 'SP' si distinguono per precisione,
  silenziosità ed una coppia trasmissibile maggiore del 30%




 

Photogallery

ALBERI DI USCITA 

M = maschio
 
F = femmina cieco
 

F = femmina passante (solo per la versione "D")


....................................................................................................................................
Bussole di raccordo 


            Ø10-F12                                         Ø10-F14


........................................................................................................................................
 VERSIONE "A" M-M  
                                            
VERSIONE "A" M-F


VERSIONE "A" F-F

------------------------------------------------------------------------------ 
VERSIONE "B" M-M-M

VERSIONE "B" F-M-M

----------------------------------------------------------------------------------- 
VERSIONE "C" M-M-M con rotazione contraria                 


VERSIONE "C" M-F-F con rotazione contraria 


VERSIONE "C" F-M-M con rotazione contraria


VERSIONE "C" F-F-F con rotazione contraria


------------------------------------------------------------------------

 VERSIONE "D" M-F-F 

 VERSIONE "D" F-F-F 

----------------------------------------------------------

 VERSIONE "E" M-M-M-M



VERSIONE "E" F-F-F-F






 

             RAFFIGURAZIONE DEI RAPPORTI DI RIDUZIONE E MOLTIPLICA                

  
Esempio:
1:2 in riduzione                   *2:1 in moltiplica  
n1 = 1000 RPM                     n1 = 1000 RPM
n2 = 500 RPM                       n2 = 2000 RPM                
                                                 *disponibile nella versione A-B-C, 
                                                   non
 disponibile nella versione D 

                                                   CARICHI RADIALI E ASSIALI                                             

I carichi sono originati dagli organi collegati al rinvio e hanno svariate cause quali tiri cinghia, accelerazioni e decelerazioni, disallineamenti della struttura, vibrazioni, urti, etc. 
I carichi agenti sugli alberi possono essere di due tipi: 
radiali ‹Fr› (forza radiale) ed assiali ‹Fa› (forza assiale) in riferimento all’asse dell’albero stesso; il carico assiale può essere in trazione o compressione (da indicare in fase d’ordine). 

                 Fr = carico radiale
                 
è il carico che agisce in direzione perpendicolare all'albero/asse

                                                    Fa =  carico assiale
                                                   
 è il carico che agisce in direzione dell'albero asse 


                                  CALCOLO DELLA DURATA DEL RINVIO                              

DURATA TEORICA PREVISTA* = 10.000H X Fu

         COPPIA CONSIGLIATA (Nm)
Fu = ------------------------------
         COPPIA APPLICATA (Nm)**

* La durata di 10.000h è intesa alle seguenti condizioni di funzionamento:

• Coppia applicata = coppia consigliata (vedi tabelle)
• Massimo 8 ore al giorno
• Temperatura di lavoro 20°
• Assenza di urti

** Coppia di uscita effettivamente applicata
*** Coppia massima applicabile
 

"Per l’identificazione del rinvio più adatto alle proprie esigenze, verificare i valori riportati in tabella, qualora i carichi e rendimenti reali siano molto vicini ai valori tabellari contattare l’ufficio tecnico".  


Coppia in uscita con rapporto 1:1

 

  Coppia massima
  Coppia consigliata

Coppia max*** (Nm)
12
10,2
9
8
6,8
5,5
Coppia consigliata (Nm)
8
6,8
5,8
4,9
4,1
3,5
RPM
50
100
200
400
800
1400

                                                                                                  Rendimento = 90%

Coppia in uscita con rapporto 1:2

  Coppia massima
  Coppia consigliata


 

Coppia max*** (Nm)
8,9
7,5
6,7
5,9
5
4,1
Coppia consigliata (Nm)
5,5
4,7
4,1
3,7
3,1
2,5
RPM
50
100
200
400
800
1400

                                                                                                   Rendimento = 90%

Coppia in uscita con rapporto 2:1
 

  Coppia massima
  Coppia consigliata
 

Coppia max*** (Nm)
4
3,4
3
2,6
2,2
1,85
Coppia consigliata (Nm)
2,7
1,3
2
1,8
1,5
1,25
RPM
50
100
200
400
800
1400

                                                                                                  Rendimento = 90%